CONSULENZA TRIBUTARIA, SOCIETARIA E DEL LAVORO
VALIDO L'INTERPELLO PRESENTATO IL GIORNO PRIMA DELLA DICHIARAZIONE

VALIDO L'INTERPELLO PRESENTATO IL GIORNO PRIMA DELLA DICHIARAZIONE

23 GEN 2020
La Corte di Cassazione con la sentenza n. 1317/2020 considera preventivo l’interpello disapplicativo presentato da una s.r.l. il giorno prima della scadenza del termine per la dichiarazione dei redditi, ovvero il 29 settembre 2011, finalizzato alla disapplicazione per l’anno 2010, delle disposizioni in materia di società di comodo contenute nell’art. 30 della L. n. 724 del 1994. La Suprema Corte ritiene errata la tesi dell’amministrazione finanziaria secondo cui l’istanza sarebbe tardiva perché sottoposta all’ufficio meno di novanta giorni prima della scadenza del termine di presentazione della dichiarazione dei redditi, il cui termine cadeva il giorno successivo, ovvero il 30 settembre 2011. Ciò in quanto l’art. 1 comma 2 del DM n. 259 del 19 giugno 1998, riguardante le istanze di disapplicazione della disciplina delle società non operative e delle società in perdita sistematica, non contempla fra i requisiti di ammissibilità alcun termine per la presentazione dell’istanza. I giudici ritengono così che “l’interpello è preventivo quando è presentato prima che il contribuente ponga in essere il comportamento oggetto dell’istanza, per cui, se il comportamento trova attuazione nella dichiarazione, l’interpello è preventivo se proposto prima della scadenza del termine di presentazione della dichiarazionenon essendoci una norma che consideri “preventivi” solamente le istanze presentate almeno novanta giorni prima.



cass.-1317.20-tempestivitainterpello.pdf
VEDI TUTTE
VUOI UNA NOSTRA
CONSULENZA?
dominiciassociati it valido-l-interpello-presentato-il-giorno-prima-della-dichiarazione 007Via Marecchiese, 314/D 47922 Rimini (Rn) |
Tel. +39 0541/388003 Fax +39 0541/1833731
P.Iva 02647080403 Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Credits TITANKA! Spa