CONSULENZA TRIBUTARIA, SOCIETARIA E DEL LAVORO
TASSA FISSA PER L'ATTO DI RICOGNIZIONE DEL DEBITO

TASSA FISSA PER L'ATTO DI RICOGNIZIONE DEL DEBITO

28 GIU 2018
Di notevole interesse è l’ordinanza n. 481/2018 con cui la Corte di Cassazione si è pronunciata in merito all’applicazione dell’imposta di registro nell’ipotesi di riconoscimento di debito. La Corte chiarisce che in tal caso deve essere applicata l’imposta di registro nella misura fissa di € 200. Il ragionamento seguito dai giudici trae fondamento dalla natura giuridica della ricognizione del debito ex art 1988 c.c. essendo un atto privo di qualsiasi effetto sostanziale perché dotato solamente della capacità di produrre un effetto processuale, e cioè l’inversione dell’onere della prova circa la sussistenza del titolo da cui origina il debito oggetto di ricognizione. Esso ha dunque natura puramente dichiarativa non modificando la sfera patrimoniale del debitore che lo sottoscrive ma si limita a confermare un’obbligazione già esistente. Da ciò deriva la ragionevole conclusione dei giudici di legittimità, secondo cui, nella determinazione dell’imposta di registro è errato applicare l’aliquota del 3% relativa agli atti aventi ad oggetto prestazioni a contenuto patrimoniale. Essendo la ricognizione di debito, una “mera dichiarazione di scienza in relazione alla sussistenza di un rapporto preesistente nascente da pregressi contratti stipulati tra le parti, per cui la medesima non ha creato una nuova obbligazione (…) è applicabile la norma concernente le scritture private non autenticate non aventi per oggetto prestazioni a contenuto patrimoniale le quali scontano l’imposta in misura fissa (l’articolo 4 della Tariffa Parte Seconda allegata al Dpr 131/1986).
VEDI TUTTE
VUOI UNA NOSTRA
CONSULENZA?
dominiciassociati it tassa-fissa-per-l-atto-di-ricognizione-del-debito 007Via Marecchiese, 314/D 47922 Rimini (Rn) |
Tel. +39 0541/388003 Fax +39 0541/1833731
P.Iva 02647080403 Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Credits TITANKA! Spa