CONSULENZA TRIBUTARIA, SOCIETARIA E DEL LAVORO

San Marino resta nella black list

30 APR 2010
ITALIA OGGI 28.04.2010 Di Gabriele Frontoni San Marino resta nella black list italiana. Almeno per il momento. L'incontro tra la delegazione del Titano e i tecnici del ministero dell'economia, della Farnesina e di Bankitalia tenutosi ieri a Roma ha smorzato gli entusiasmi della vigilia. Dopo aver incassato il consenso di parte italiana alle iniziative contenute nel pacchetto trasparenza che verrà votato a partire da oggi in seno al parlamento della Rupe, i delegati sanmarinesi hanno registrato la fredda determinazione del governo di Roma nel proseguire lungo la via della condivisione automatica di informazioni tra le autorità fiscali dei due paesi. A nulla è valsa la disponibilità messa in campo dal Titano ad adeguarsi agli standard internazionali, accettando le disposizioni dell'articolo 26 dell'Ocse, e confermando così la volontà di dar seguito alle richieste di condivisione dei dati fiscali provenienti dall'Italia soltanto caso per caso. I tecnici italiani non ne hanno voluto sapere di lasciar correre, annunciando che lo scambio automatico di informazioni, che non avrà alcun effetto retroattivo, risponde a una precisa disposizione di carattere comunitario. E pertanto è impossibile fare marcia indietro. Ma il peggio deve ancora venire. Dopo aver annunciato l'intenzione di estendere lo scambio automatico di informazioni anche ai redditi da risparmio, il pool di esperti italiani ha reso noto di essere al lavoro su un nuovo documento tecnico, che verrà presto inviato a San Marino per iniziare una discussione politica tra i due paesi. Impossibile, al momento, conoscerne i contenuti. Anche per gli stessi delegati del Titano convenuti ieri a Roma e rientrati sulla Rupe con un pugno di mosche. Di qui, la reazione del governo sanmarinese che si è chiuso in un laconico silenzio stampa indicendo in tutta fretta una riunione con i capigruppo politici di maggioranza e opposizione a cui è seguito un incontro con il mondo delle banche e della finanza. E adesso? La tempistica dei prossimi incontri non è data ancora da sapere. Ma una cosa è certa. La riunione di ieri ha fatto tramontare una volta per tutte le velleità di San Marino di chiudere entro aprile la partita con l'Italia.
VEDI TUTTE
VUOI UNA NOSTRA
CONSULENZA?
dominiciassociati it san-marino-resta-nella-black-list 007Via Marecchiese, 314/D 47922 Rimini (Rn) |
Tel. +39 0541/388003 Fax +39 0541/1833731
P.Iva 02647080403 Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Credits TITANKA! Spa