CONSULENZA TRIBUTARIA, SOCIETARIA E DEL LAVORO
RISOLTO IL PROBLEMA DELLE TARGHE RSM PER I LAVORATORI DIPENDENTI

RISOLTO IL PROBLEMA DELLE TARGHE RSM PER I LAVORATORI DIPENDENTI

23 MAR 2022
Il giorno 21 marzo 2022 sono entrate in vigore le modifiche al Codice della strada che prevedono l’obbligo di iscrizione nel Pubblico registro dei veicoli esteri (“REVE”) dei veicoli immatricolati all’estero che circolano sul territorio nazionale, modifiche conseguenti alla sentenza della Corte di Giustizia Ue, causa C-274/20, che ha ritenuto incompatibile rispetto all’art. 63 par. 1 del TFUE, “… le restrizioni ai movimenti di capitali tra Stati membri”, ivi compreso il prestito di autovetture transfrontaliero.
Conseguentemente, i veicoli esteri condotti sul territorio nazionale da un soggetto residente in Italia, che non coincide con il proprietario del mezzo (estero), deve tenere a bordo “un documento, sottoscritto con data certa dall’intestatario, dal quale risultino il titolo e la durata della disponibilità del veicolo”. In caso di  disponibilità per un periodo superiore a 30 giorni, anche non continuativi, nell’anno solare, (leasing o del noleggio a lungo termine), “il titolo e la durata della disponibilità devono essere registrati, a cura dell’utilizzatore, in apposito elenco del sistema informativo del P.R.A. di cui all’articolo 94, comma 4-ter” (comma 2).
Tale registrazione è obbligatoria anche per lavoratori subordinati che svolgono la loro attività nel territorio di uno Stato limitrofo o confinante e che circolano con veicoli di loro proprietà immatricolati in tale Stato (comma 3). Fanno eccezione e cioè non sono soggetti alla annotazione nel registro dei veicoli esteri i cittadini residenti nel Comune di Campione d’Italia, il personale civile e militare dipendente da pubbliche amministrazioni in servizio all’estero e quello delle Forze armate e di polizia in servizio all’estero presso organismi internazionali o basi militari.
Allo stesso modo non sono obbligati alla annotazione i proprietari dei veicoli, residenti all’estero, qualora si trovino a bordo del predetto veicolo, oppure i soggetti residenti in Italia da più di 60 giorni che conducono veicoli, immatricolati nella Repubblica di San Marino, “nella disponibilità di imprese aventi sede nel territorio sammarinese”, legati da un rapporto di lavoro.
 
VEDI TUTTE
VUOI UNA NOSTRA
CONSULENZA?
dominiciassociati it risolto-il-problema-delle-targhe-rsm-per-i-lavori-dipendenti 007Via Marecchiese, 314/D 47922 Rimini (Rn) |
Tel. +39 0541/388003 Fax +39 0541/1833731
P.Iva 02647080403 Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Credits TITANKA! Spa