CONSULENZA TRIBUTARIA, SOCIETARIA E DEL LAVORO
QUANDO DEDURRE LE PERDITE SU CREDITI

QUANDO DEDURRE LE PERDITE SU CREDITI

16 AGO 2021
La Corte di Cassazione con la sentenza 22314/2021 ha stabilito che le perdite su crediti possono essere dedotte nel periodo compreso tra la data della sentenza dichiarativa di fallimento fino alla data in cui il credito doveva essere cancellato dal bilancio.
Secondo i Giudici deve applicarsi, in relazione agli esercizi anteriori al 2015, il c.d. decreto internazionalizzazione.
La vicenda oggetto della decisione ha riguardato il fallimento di un cliente avvenuto nel 2001 e la contestazione era scaturita dal fatto che la società non aveva dedotto in quell’anno la perdita perché aveva atteso la lettera del curatore che attestava l'irrecuperabilità del credito vantato, arrivata nel febbraio 2004.
Come chiarito dalla circolare 26/E/13 e come stabilito dal Dlgs 147/15 comma 5-bis che ha modificato l’articolo 101 del Tuir, per i minicrediti e per i crediti verso debitori assoggettati a procedure concorsuali la deduzione può essere effettuata fino al momento in cui si deve procedere alla cancellazione dal bilancio in base a corretti principi contabili.
Inoltre i Giudici hanno fatto rilevare ulteriormente che l’articolo 13, comma 3, del decreto è norma interpretativa, (applicabile anche al passato).
VEDI TUTTE
VUOI UNA NOSTRA
CONSULENZA?
dominiciassociati it quando-dedurre-le-perdite-su-crediti 007Via Marecchiese, 314/D 47922 Rimini (Rn) |
Tel. +39 0541/388003 Fax +39 0541/1833731
P.Iva 02647080403 Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Credits TITANKA! Spa