SCRIVICI

CHIAMACI
CONSULENZA TRIBUTARIA, SOCIETARIA E DEL LAVORO
OBBLIGO DI RW SE IL CITTADINO STRANIERO RISIEDE STABILMENTE IN ITALIA

OBBLIGO DI RW SE IL CITTADINO STRANIERO RISIEDE STABILMENTE IN ITALIA

27 NOV 2017
La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 26638 del 10.11.2017 ha stabilito che  le valutazioni circa la residenza fiscale debbono essere condotte sulla base delle risultanze fattuali, sicchè costituisce abitazione permanente anche la casa di proprietà del convivente, ove si convive (rectius: risiede)  stabilmente.
La sentenza, ha così attribuito ad un cittadino russo la residenza fiscale italiana considerando legittimo l’atto di irrogazione delle sanzioni afferente alla mancata compilazione del quadro RW per le attività finanziarie detenute all'estero.
L'ufficio aveva sostenuto l'esistenza di almeno uno dei criteri di collegamento previsti dall’art. 2 del TUIR per stabilire la residenza fiscale italiana e cioè il domicilio, inteso quale centro degli affari e degli interessi.
Infatti, secondo l'art. 4 della Convenzione Italia-Russia, il cittadino è da considerarsi residente nel paese in cui ha un’abitazione permanente e, nel caso in cui egli abbia un’abitazione permanente in entrambi gli Stati, la sua residenza sarà individuata nello Stato in cui ha il centro degli interessi vitali, intendendosi per tale il luogo dove le relazioni personali ed economiche sono più strette.
L'ufficio aveva accertato che il cittadino russo era stabilmente convivente a Milano, con una sua connazionale residente in Italia, sicchè aveva dedotto che tale utilizzo (dell'immobile) fosse sufficiente per dimostrare la esistenza di due abitazioni permanenti una, di sua proprietà, in Russia e l’altra, in Italia, di proprietà della compagna, con la conseguente necessità di ricorrere alla seconda tie breaker rule, quella cioè del centro degli interessi vitali, riconducibile alla concomitanza della relazione affettiva e della esistenza dinteressi economici, poichè svolgeva consulenza commerciale, deteneva una partecipazione in una società italiana e si era accollato le spese di ristrutturazione di un negozio per oltre tre milioni di euro.


rw-per-il-russo-che-convive-in-italia-2.pdf
VEDI TUTTE
VUOI UNA NOSTRA
CONSULENZA?
Via Marecchiese, 314/D 47922 Rimini (Rn) |
Tel. +39 0541/388003 Fax +39 0541/1833731
P.Iva 02647080403 Privacy Policy
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Credits TITANKA! Spa © 2018