SCRIVICI

CHIAMACI
CONSULENZA TRIBUTARIA, SOCIETARIA E DEL LAVORO
LEGGE 104, LEGITTIMO L'USO DI INVESTIGATORI PRIVATI ANCHE NEL PUBBLICO

LEGGE 104, LEGITTIMO L'USO DI INVESTIGATORI PRIVATI ANCHE NEL PUBBLICO

11 DIC 2018
La Corte di cassazione, con la sentenza 22196/2018, ha ritenuto legittimo il licenziamento del dipendente che abusa della legge 104
Corretto l'utilizzo di un investigatore privato, per la verifica dell'esistenza delle condizioni previste dalla legge.
I Giudici hanno così affermato che il datore di lavoro (pubblico o privato), ha il diritto di prendere conoscenza dei comportamenti del lavoratore, anche quando non riguardano lo svolgimento dell’attività ma sono disciplinarmente rilevanti, sotto il profilo del corretto adempimento degli obblighi derivanti dal rapporto. 
Secondo gli ermellini rileva sia il danno per il datore che per  l'Inps e le agenzie investigative sono legittimate allo svolgimento della loro attività «rientra nel potere del datore di lavoro verificare la correttezza, sotto il profilo dell’effettività, della richiesta di congedo per l’assistenza al parente convivente in situazione di grave handicap». 
Ricodimo che la violazione possono avere:
conseguenze disciplinari: sino al  licenziamento per i casi più gravi di lesione del rapporto fiduciario (Cassazione 29613/2017); 
conseguenze economiche: con la restituzione all’Inps delle prestazioni economiche indebitamente fruite e/o risarcimento dei danni patiti dal datore di lavoro a causa di disfunzioni organizzative legate all’assenza indebita; 
conseguenzepenali: i reati contestabili sono la truffa e l’indebita percezione di provvidenze pubbliche mediante false dichiarazioni (articolo316 ter, Codice penale). 
VEDI TUTTE
VUOI UNA NOSTRA
CONSULENZA?
Via Marecchiese, 314/D 47922 Rimini (Rn) |
Tel. +39 0541/388003 Fax +39 0541/1833731
P.Iva 02647080403 Privacy Policy
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Credits TITANKA! Spa © 2018