CONSULENZA TRIBUTARIA, SOCIETARIA E DEL LAVORO
LA REGOLARIZZAZIONE DELLE CRIPTO-ATTIVITÀ

LA REGOLARIZZAZIONE DELLE CRIPTO-ATTIVITÀ

25 Set 2023
La Legge di Bilancio 2023 ha introdotto una procedura di regolarizzazione delle cripto-attività e dei relativi redditi, prevista per le persone fisiche, gli enti non commerciali e le società semplici che le detenevano al 31 dicembre 2021.
La regolarizzazione prevede la presentazione entro il 30 novembre 2023 di un apposito modello con il contestuale versamento delle sanzioni e dell'imposta sostitutiva commisurate alle cripto-attività detenute negli anni 2016, 2017, 2018, 2019, 2020 e 2021.
Nello specifico la procedura di regolarizzazione può avere ad oggetto sia le violazioni degli obblighi di monitoraggio fiscale, sia le violazioni degli obblighi di dichiarazione dei redditi derivanti dalla detenzione delle cripto-attività relativamente ai periodi d'imposta fino all'anno 2021 per i quali, alla data di presentazione della domanda, non sono ancora scaduti i termini per l'accertamento e/o contestazione della violazione degli obblighi di monitoraggio fiscale.
Solo il 7 agosto 2023 l'Amministrazione finanziaria con il Provvedimento n. 290480 ha approvato il modello utilizzabile per tale regolarizzazione, fornendo anche le istruzioni di compilazione delle varie sezioni.
L'omessa compilazione parziale o totale del quadro RW viene sanata indicando nella sezione II del modello il valore delle cripto-valute detenute al termine di ciascun periodo d'imposta (in colonna 2) e/o alla data di cessione (in colonna 1) ed effettuando il versamento della sanzioni pari al 0,5% del valore al termine di ciascun anno (importi indicati in sezione IV). Mentre per regolarizzazione dei redditi derivanti da cripto-attività omessi si dovrà indicare nella sezione II del modello il valore delle cripto-valute detenute al termine di ciascun periodo d'imposta (in colonna 4) e/o alla data di cessione (in colonna 3) e si effettuerà il versamento dell'imposta sostitutiva dovuta pari al 3,5%, indicando gli importi nella sezione III.
Il 9 agosto 2023 l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato la risoluzione n. 50/E in cui ha istituito i codici tributo da utilizzare per effettuare il versamento degli importi dovuti mediante mod. F24 ELIDE, ovvero n. 1718 per la sanzione per violazione degli obblighi da monitoraggio fiscale e n. 1719 per l'imposta sostitutiva.
Il modello di regolarizzazione riporterà nella prima pagina i dati del contribuente e del professionista, del quale può avvalersi per la presentazione della pratica, mentre nella seconda pagina, oltre i dati indicati nelle sezioni II, III e IV sopra individuati, riporterà in sezione I i dati di eventuali soggetti collegati alla detenzione delle cripto-attività e nella sezione V i riferimenti del pagamento del mod. F24 effettuato.
Il modello di regolarizzazione opportunamente compilato e firmato digitalmente dovrà essere presentato all'Agenzia delle Entrate entro e non oltre il 30 novembre 2023 unicamente tramite invio di email PEC all'indirizzo di posta elettronica certificata della Direzione Regionale territorialmente competente in relazione al domicilio fiscale del contribuente relativo all'ultimo anno d'imposta oggetto della proceduta. Nella medesima email PEC dovranno essere allegati la quietanza di pagamento del modello F24, la relazione di accompagnamento e la relativa documentazione probatoria.
Infatti, l'Agenzia delle Entrate nel Provvedimento del 7 agosto 2023 ha precisato che al modello di regolarizzazione dovrà essere correlata una relazione di accompagnamento con la relativa documentazione probatoria necessaria per fornire i dati e le informazioni utili per determinare gli importi presenti nel modello, poter verificare il calcolo delle sanzioni e dell'imposta sostitutiva versata, ma soprattutto per consentire al contribuente di dimostrare l'irrilevanza penale delle somme investite, condizione necessaria affinché venga accettata la procedura di regolarizzazione.
L'Agenzia delle Entrate ha fornito uno schema della relazione accompagnatoria.
Si ritiene che la vera difficoltà per tale procedura sarà riuscire ad essere in possesso di idonea documentazione che consenta di ricostruire il possesso delle cripto-attività sin dall'acquisto e la valorizzazione al 31dicembre di ciascuna annualità oggetto di regolarizzazione.
VEDI TUTTE
VUOI UNA NOSTRA
CONSULENZA?
dominiciassociati it la-regolarizzazione-delle-cripto-attivita 003Via Marecchiese, 314/D 47922 Rimini (Rn) |
Tel. +39 0541/388003 Fax +39 0541/1833731
P.Iva 02647080403 Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Credits TITANKA! Spa