CONSULENZA TRIBUTARIA, SOCIETARIA E DEL LAVORO
IVA: ELUSIONE FISCALE

IVA: ELUSIONE FISCALE

La Suprema Corte di Cassazione con la sentenza n. 9610 del 13.04.2017, ha stabilito che il giudice di merito deve concretamente verificare gli elementi ritenuti dall'ufficio sintomatici di un comportamento elusivo, perchè il contribuente non può ritrarre vantaggi fiscali dall'utilizzo distorto di strumenti giuridici (Cassazione SS.UU. 30057/2008).
In difetto di valide ed apprezzabili ragioni economiche che giustifichino l’operazione contestata, è legittimo il disconoscimento del risparmio di imposta ottenuto, prescindendo dal fatto che l’operazione posta in essere contrasti o meno con specifiche disposizioni di legge.
Nell’occasione la Suprema Corte ha anche colto l’occasione per ricordare che l’onere probatorio relativo alla dimostrazione del disegno elusivo incombe sull'Amministrazione finanziaria, vale a dire che è quest’ultima che deve dimostrare l'improprio utilizzo degli schemi negoziali classici.
La vicenda nasceva dal disconoscimento della detrazione IVA sugli acquisti di una società immobiliare, costituita, secondo l’ufficio, con l’unico scopo di conseguire una indebita detrazione (vantaggio), stante il fatto che  gli unici due immobili realizzati erano stati venduti ai soci della società.

elusione-fiscale.pdf
VEDI TUTTE
VUOI UNA NOSTRA
CONSULENZA?
dominiciassociati it iva-elusione-fiscale 007Via Marecchiese, 314/D 47922 Rimini (Rn) |
Tel. +39 0541/388003 Fax +39 0541/1833731
P.Iva 02647080403 Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Credits TITANKA! Spa