CONSULENZA TRIBUTARIA, SOCIETARIA E DEL LAVORO
FRODI CAROSELLO L'ACQUIRENTE NON SAPEVA E L'UFFICIO NON HA PROVATO

FRODI CAROSELLO L'ACQUIRENTE NON SAPEVA E L'UFFICIO NON HA PROVATO

29 SETT 2016

La COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE di MILANO con la sentenza 1816/2016 conferma che in caso di (apparente) regolarità contabile della fattura, l'onere della prova grava sull'Ufficio, che deve provare oltre agli elementi di fatto della frode, attinenti il cedente, l’inesistenza di una struttura autonoma operativa, il mancato pagamento dell'IVA come modalità preordinata al conseguimento di un utile nel meccanismo fraudolento;.
La connivenza nella frode da parte del cessionario, può essere provata anche con presunzioni semplici, purché dotati del requisito di gravità precisione e concordanza, consistenti nella esposizione di elementi obiettivi, tali da porre sull'avviso qualsiasi imprenditore onesto e mediamente esperto sull’inesistenza sostanziale del contraente, il quale non può non rilevarla e peraltro deve coglierla, per il dovere di accortezza e diligenza insito nell'esercizio di una attività imprenditoriale e commerciale qualificata.
Qualora sia contestata l’inesistenza soggettiva dell'operazione, grava sull'Amministrazione finanziaria l'onere di provare, anche in via presuntiva,ex art. 2727 c.c., l’interposizione fittizia del cedente ovvero la frode fiscale realizzata a monte dell'operazione, eventualmente da altri soggetti, nonché la conoscenza o conoscibilità da parte del cessionario della frode commessa; spetta, invece, al contribuente che intende esercitare il diritto alla detrazione o al rimborso, provare la corrispondenza anche soggettiva dell’operazione di cui alla fattura con quella in concreto realizzata ovvero l'incolpevole affidamento sulla regolarità fiscale, ingenerato dalla condotta del cedente.
scarica la sentenza
ctp-milano-1816.2016frodi-carosello.pdf
 

VEDI TUTTE
VUOI UNA NOSTRA
CONSULENZA?
dominiciassociati it frodi-carosello-l-acquirente-non-sapeva-e-l-ufficio-non-ha-provato 007Via Marecchiese, 314/D 47922 Rimini (Rn) |
Tel. +39 0541/388003 Fax +39 0541/1833731
P.Iva 02647080403 Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Credits TITANKA! Spa