CONSULENZA TRIBUTARIA, SOCIETARIA E DEL LAVORO
EFFETTI AZIONE REVOCATORIA CESSIONE QUOTE DI SNC

EFFETTI AZIONE REVOCATORIA CESSIONE QUOTE DI SNC

07 FEB 2023
La Corte di Cassazione, con la sentenza 17.1.2023 n. 1228, ha statuito che il creditore del socio di snc che, tramite revocatoria, abbia ottenuto la dichiarazione di inefficacia nei suoi confronti dell'atto di cessione della quota compiuto dal suo debitore, può promuovere nei confronti del cessionario le azioni esecutive, se munito di titolo esecutivo, o conservative "rispetto al credito" risultante dalla liquidazione della quota ex art. 2902 co. 1 c.c., ma non può far valere i suoi diritti sugli utili spettanti al debitore finché dura la società o compiere gli atti conservativi "sulla quota" spettante nella liquidazione, ai sensi dell'art. 2270 co. 1 c.c., né fare opposizione alla proroga della società ai sensi dell'art. 2307 c.c.
Ciò, in quanto tali ultime facoltà, da un lato, sono estranee agli effetti dell'azione revocatoria previsti dall'art. 2902 c.c., dall'altro lato, presuppongono la qualità di creditore particolare di colui che sia attualmente socio.
La pronuncia appare in linea con i principi generali espressi dalla giurisprudenza di legittimità con riferimento all'azione revocatoria ordinaria.
Essa, infatti, è priva di effetti recuperatori, con la conseguenza che, nel caso di cessione di quote sociali, la revoca dell'atto dispositivo non comporta conseguenze sulla titolarità delle quote contese, né sui diritti connessi, ma può produrre, ove accolta, l'inefficacia del trasferimento nei soli confronti di chi agisce, non alterando, per il resto, la situazione proprietaria né l'assetto societario.
 
VEDI TUTTE
VUOI UNA NOSTRA
CONSULENZA?
dominiciassociati it effetti-azione-revocatoria-cesiione-quote-di-snc 007Via Marecchiese, 314/D 47922 Rimini (Rn) |
Tel. +39 0541/388003 Fax +39 0541/1833731
P.Iva 02647080403 Privacy Policy (Preferenze Cookie)
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Credits TITANKA! Spa © 2018