CONSULENZA TRIBUTARIA, SOCIETARIA E DEL LAVORO
BONUS PER MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI SE CON SISMABONUS

BONUS PER MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI SE CON SISMABONUS

06 GEN 2021
La legge di Bilancio 2021 ha previsto che, in presenza di interventi antisismici effettuati con il superbonus, (oltre che  per il recupero edilizio di cui al comma 1 dello stesso art. 16, ma limitatamente agli interventi iniziati dal 1° gennaio 2020, solo se riconducibili alle categorie della manutenzione straordinaria, del restauro/risanamento conservativo o della ristrutturazione edilizia, o anche alla manutenzione ordinaria ma solo per gli interventi su parti comuni degli edifici,  nonché per quelli di ricostruzione o ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi, ancorché non rientranti nelle categorie precedenti, sempreché sia stato dichiarato lo stato di emergenza), anche se è stata scelta l’opzione per lo sconto in fattura o la cessione del credito, il contribuente ha diritto al bonus mobili per l'importo massimo di euro 16.000. 
  • mobili e arredi: letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, materassi, apparecchi di illuminazione;
  • elettrodomestici di di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni): frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura, stufe elettriche, forni a microonde, piastre riscaldanti elettriche, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento
L’articolo 16, comma 2 del Dl 63/2013 prevede infatti che ai contribuenti che fruiscono della detrazione per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio di cui all’articolo 16-bis del Tuir, (manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia su singoli appartamenti, ricostruzione o ripristino di un immobile danneggiato da eventi calamitosi, se è stato dichiarato lo stato di emergenza, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia, riguardanti interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie che entro 18 mesi dal termine dei lavori vendono o assegnano l’immobile, manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia su parti comuni del condominio), spetti una detrazione d'imposta del 50% fruibile in 10 rate di pari importo.
Il pagamento va effettuato con bonifico bancario o postale, soggetto a ritenuta appositamente predisposto da banche e Poste S.p.a. per le spese di ristrutturazione edilizia.
Condizione necessaria per il riconoscimento del beneficio è l’invio della comunicazione all'ENEA
Si fruisce del BONUS MOBILI all’interno della dichiarazione dei redditi.
 


 
VEDI TUTTE
VUOI UNA NOSTRA
CONSULENZA?
dominiciassociati it bonus-per-mobili-e-grandi-elettrodomestici-se-con-sismabonus 007Via Marecchiese, 314/D 47922 Rimini (Rn) |
Tel. +39 0541/388003 Fax +39 0541/1833731
P.Iva 02647080403 Privacy Policy (Preferenze Cookie)
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Credits TITANKA! Spa © 2018