CONSULENZA TRIBUTARIA, SOCIETARIA E DEL LAVORO
ATTI DANNOSI IN CONFLITTO D'INTERESSI

ATTI DANNOSI IN CONFLITTO D'INTERESSI

9 MAG 2023
Il Tribunale di Milano, nella sentenza 9.5.2022 n. 4017, ha precisato che:
- la violazione del divieto per l'amministratore di compiere, in conflitto di interessi, atti dannosi per la società, anche se non espressamente previsto dall'art. 2475-ter c.c. come fonte di responsabilità, è comunque tale in ragione della violazione del suo obbligo generale di tutela dell'integrità del patrimonio sociale.
Di conseguenza, esso risponde del danno causato alla società dalla scelta di rimborsare il finanziamento a un socio (a cui sia legato da interessi personali) piuttosto che annullare uno "scoperto" di conto corrente per il quale la banca abbia già avviato le attività di recupero.
Si tratta, infatti, di una decisione illegittimamente assunta in conflitto di interessi e che, come tale, sfugge alla insindacabilità propria delle scelte gestorie;
- il pregiudizio economico subìto dalla società da un simile comportamento non è, peraltro, costituito dalla perdita della somma utilizzata per il rimborso del finanziamento concesso dal socio - perché, comunque, essendosi estinto un debito della società non le arreca, in sé, alcun danno - ma solo dall'aggravamento della posizione debitoria derivata dalla mora e dalle iniziative legali assunte dalla banca rimasta insoddisfatta.
Il pagamento tempestivo del debito bancario avrebbe evitato, infatti, il sorgere in capo alla società dell'ulteriore obbligo di pagare gli interessi di mora e le spese delle azioni legali di recupero avviate dalla banca.
 
VEDI TUTTE
VUOI UNA NOSTRA
CONSULENZA?
dominiciassociati it atti-dannosi-in-conflitto-d-interessi 007Via Marecchiese, 314/D 47922 Rimini (Rn) |
Tel. +39 0541/388003 Fax +39 0541/1833731
P.Iva 02647080403 Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Credits TITANKA! Spa © 2018