SCRIVICI

CHIAMACI
CONSULENZA TRIBUTARIA, SOCIETARIA E DEL LAVORO
ASSEGNO

ASSEGNO "TRASFERIBILE" CON SANZIONI RIDOTTE

04 DICEMBRE 2018
Qualcosa si muove e finalmente il legislatore è sensibile alle doglianze dei cittadini onesti.
Mio padre ottantenne non usa con grande frequenza il blocchetto degli assegni e perciò recatosi dal dentista lo ha pagato con un assegno di euro 1.700,00 privo della clausola di non trasferibilità.
Non vi sto a dire cosa ha indirizzato alla mia generazione (di fini giuristi) in relazione al fatto che siano state previste norme così stringenti per coloro che chiedono di pagare il dentista con un assegno, (quasi che la regola dovesse essere quella di pagarli in contanti sic!).
La disciplina antiriciclaggio richiede infatti che gli assegni bancari e postali emessi per importi pari o superiori a 1.000 euro indichino il nome o la ragione sociale del beneficiario e la clausola di intrasferibilità ed a far data dal 4 luglio 2017 la violazione di tale norme è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria variabile da 3 mila a 50 mila euro.
Ho riferito a mio padre che avrebbe potuto estinguere la violazione oblando e cioè pagando il doppio del minimo e cioè 6.000,00 euro e lui mi ha guardato pensando forse che l'aria del mare di questi ultimi 30 anni avesse modificato le mie caratteristiche genetiche.
Fortunatamente il mio amico Matteo si è accorto della distorsione ed ha fatto introdurre un emendamento al D.L. 119/2018, che prevede la riduzione delle sanzioni e per gli assegni fino a 30 mila euro emessi senza la clausola di non trasferibilità, stabilendo che la penalità sarà pari al 10% dell'importo trasferito, disposizione applicabile anche ai procedimenti amministrativi in corso alla data di entrata in vigore del decreto fiscale.
Tale disposizione avrà effetto anche sull'istituto dell'oblazione, sicchè il soggetto sanzionato potrà estinguere il procedimento, pagando il doppio del minimo e cioè il 20% dell'importo trasferito.
Ritenete che riuscirò a spiegare a mio padre che dovrà pagare 340,00 euro di sanzione per aver pagato il dentista con un assegno?
VEDI TUTTE
VUOI UNA NOSTRA
CONSULENZA?
Via Marecchiese, 314/D 47922 Rimini (Rn) |
Tel. +39 0541/388003 Fax +39 0541/1833731
P.Iva 02647080403 Privacy Policy
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Credits TITANKA! Spa © 2018